Il Cane Abbandonato – Maximilian Schaer

C’era una volta un cane che era stato abbandonato dai suoi proprietari in una strada. Il cane aveva trovato un posto riparato dove poter trascorrere le notti. Dopo alcune settimane passate a girovagare per le strade, il cane incontrò un bambino che si fermò e cominciò a giocare con lui. Si trattava di un bel cane lupo. Il bambino trascorse alcune ore a giocare con lui e quando si fece sera, lo salutò a malincuore e tornò a casa. Appena arrivato, raccontò tutto ai suoi genitori e chiese loro se poteva portare a casa il cane e tenerlo con sé. I suoi genitori, purtroppo, risposero di no perché se qualcuno aveva perso il cane, sicuramente lo stava cercando e magari lo avrebbe presto ritrovato. Il bambino non fu convinto dalla risposta dei genitori e così, il giorno dopo, tornò nel posto in cui aveva incontrato il cane e lo ritrovò lì. A quel punto decise di correre velocemente a casa per dire ai genitori che il suo amico a quattro zampe era ancora per strada, esattamente dove lo aveva lasciato il giorno prima e che nessuno si prendeva cura di lui. I genitori furono commossi dall’affetto che il loro bambino provava per il povero cane abbandonato e gli dissero che poteva portarlo a casa. Il bambino dunque corse velocemente a cercare il cane e, trovatolo, con grande gioia se lo portò a casa. Lo chiamò „Happy“ che in inglese signfica „felice“ e in effetti il fortunato Happy, nella nuova famiglia, fu sempre felice e contento e ricambiò con gioia l’amore dei suoi nuovi padroni. Nessuno dovrebbe mai abbandonare un animale. Gli animali sono compagni di vita che ci aiutano e ci regalano tanta gioia e sono esseri viventi sensibili che hanno bisogno del nostro affetto e della nostra protezione.